IMG 1018 bassa ris

 

XLI FESTIVAL DI MORGANA

________

Sabato 26 novembre_ore 21:15

TRINACRIA SULLA LUNA

Pitrè senza gravità

di e con Gaspare Balsamo

Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino 

 

 

Lo spettacolo teatrale è ispirato all’omonima opera e vita di Giuseppe Pitrè. Elementi biografici dello scrittore e frammenti sparsi dei cunti raccolti da questi rappresentano il materiale che compone il testo e la drammaturgia dello spettacolo. Evidenziato dal il titolo e dal sottotitolo, lo scopo dello spettacolo è quello di intendere e  giocare con la figura ed alcune parti dell’opera di Pitrè, senza appunto alcuna forza o peso che gravi e abbia pretesa di far memoria e celebrazione su un materiale che si rivela vicino e al contempo lontano. Le forme espressive artistiche messe in campo, considerati gli argomenti trattati, la formazione e le esperienze di tutti componenti della compagnia rimandano ad alcuni linguaggi ed elementi che sono propri della matrice culturale teatrale e musicale siciliana: il cunto, la lingua siciliana, la letteratura orale, la musica popolare e gli strumenti che le sono propri. Leggeri come Pi(e)treè sulla luna senza gravità, la Trinacria come tradizionalmente nell’opera dei pupi torna sulla luna per cercare di ritrovare il senno, sperando che San Giovanni, come un tempo con Astolfo, possa venire incontro ed aiutarci. 

Musiche dal vivo di e con Biagio Guerrera, Puccio Castrogiovanni, Giancarlo Parisi, Luca Recupero 

 

Gaspare Balsamo è attore autore cuntista e regista teatrale. Apprende l’arte del cunto siciliano con il maestro Mimmo Cuticchio ed è oggi uno dei maggiori rappresentanti del cunto della nuova generazione. Nel 2006 porta in scena il suo primo testo teatrale prodotto dall'associazione culturale produzionepovera, ne cura la regia e vi recita come attore. Ha lavorato inoltre come attore e autore con Andrea Cosentino, è stato attore nella teatro-novela Bizarra di R. Spregelburd con la traduzione e regia di Manuela Cherubuni - premio Ubu 2010 come miglior novità straniera. Collabora con musicisti tra cui Rocco de Rosa, Unavantaluna, Antonio Smiriglia e i Cantori dei Nebrodi, Smitch Bros, Piccola Orchestra La Viola e Alessandro D'Alessandro. Nel cinema e in tv ha lavorato con Tony Trupia, Alberto Negrin e Marcello Mazzarella. 

Biagio Guerrera ha studiato canto con Michiko Hirayama. È tra i fondatori del collettivo artistico Famiglia Sfuggita, con cui nel 1992 presenta, a Santarcangelo dei Teatri, Idda (Il Girasole, 1997). Nel 2003 partecipa alla realizzazione di Dalle sponde del mare bianco, insieme ai Dounia e al poeta tunisino Moncef Ghachem. Nel 2009 pubblica la sua seconda raccolta poetica, Cori niuru spacca cielu  e nel 2011 Quelli che bruciano la frontiera (Folkstudio ethnosuoni) insieme a Moncef Ghachem e alla Pocket Poetry Orchestra. Il suo interesse per la lingua siciliana lo ha portato a collaborare con il drammaturgo Carmelo Vassallo e a firmare alcune regie tratte da opere proprie o di altri autori . Svolge un’intensa attività di curatore e operatore culturale in diverse associazioni ed è oggi uno dei maggiori rappresentanti del cunto della nuova generazione. 

 

Ingresso libero fino ad esaurimento posti

RITIRO BIGLIETTI OMAGGIO: Per tutti gli eventi in programma sarà possibile ritirare i biglietti omaggio presso il Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino nei giorni e orari di apertura.

Info: 091.328060

www.festivaldimorgana.it - www.museodellemarionette.it

Fb:museoantonio.pasqualino

 

 

 

Durante il Festival saranno allestite le seguenti mostre:

 

Wielopole,Wielopole. L'ultima cena di Tadeusz Kantor  
 

 

Una didattica per lo spettacolo dell’Accademia di belle arti 
 

 

Anima vibrante. Scacciapensieri nel mondo di MoMu-Mondo di musica
 

 

Calendario eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
4
6
14
19
20
21
22
23
25
26
27
28
29
30

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti.  Chiudendo questo banner o cliccando su qualunque elemento della pagina acconsenti all'uso di cookie.