grasso

 

Ciclo degli spettacoli di Opera dei Pupi

della Compagnia Turi Grasso Capomulini di Acireale

 

Dal 7 maggio al 4 giugno 2023

Comune di Acireale

 

Segna una nuova tappa il ciclo di spettacoli messi in scena dalla Compagnia Turi Grasso ed organizzata in collaborazione con l’Associazione per la conservazione delle tradizioni popolari - Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino che da maggio a coinvolgerà il comune di Acireale.

Tutti gli spettacoli sono realizzati con il contributo del Ministero della cultura - Servizio II Ufficio UNESCO -Legge 20 febbraio 2006, n. 77 - Misure speciali di tutela e fruizione dei siti italiani di interesse culturale, paesaggistico e ambientale, inseriti nella "lista del patrimonio mondiale", posti sotto la tutela dell'UNESCO. Progetto: “L'opera dei pupi siciliani: pianificazione strategica, trasmissione, valorizzazione”.

 

PROGRAMMA

7 MAGGIO ORE 19.00
SALA P. MUSMECI, VILLA BELVEDERE DEL COMUNE DI ACIREALE
dall’ Orlando Innamorato, dal Furioso e dalla tradizione dell’opra de’ pupi di Acireale
 

14 MAGGIO ORE 19.45

SALA TEATRO PARROCCHIA S. G.BOSCO ACIREALE

Via Castelnuovo Don Bosco, 138

IL DUELLO D’ARGANTE E TANCREDI

dalla Gerusalemme Liberata di T. Tasso e dalla tradizione dell’opra de’ pupi di Acireale.

 

21 MAGGIO ORE 19.45

TEATRO -MUSEO TURI GRASSO CAPOMULINI DI ACIREALE
Via Nazionale per Catania 195

LA CONQUISTA DI TREBISONDA

dal Guido Santo di G. Leggio e dalla tradizione dell’opra de’ pupi di Acireale

 

28 MAGGIO ORE 19.45

TEATRO-MUSEO TURI GRASSO CAPOMULINI DI ACIREALE

Via Nazionale per Catania 195

MARTUFFO NELLA FOSSA INFERNALE

dal Guido Santo di G. Leggio e dalla tradizione dell’opra de’ pupi di Acireale

 

4 GIUGNO ORE 20.15

PARCO ARCHEOLOGICO E PAESAGGISTICO DI CATANIA E DELLA VALLE DELL’ACI

Via Alimena Acicatena

TRA MITO E LEGGENDA: ACI E GALATEA

dalle “Metamorfosi” di Ovidio.

 

 

  Compagnia Turi Grasso  

 

La compagnia, che opera da quasi sessant’anni, fu fondata da Turi Grasso (Acireale, 1933) agli inizi della sua attività artistica di puparo, nel 1963. Dopo aver svolto molteplici lavori nel campo dell’artigianato, all’età di sedici anni Turi si accosta per la prima volta all’Opera dei pupi, assistendo agli spettacoli del puparo Emanuele Macrì, ad Acireale. Ben presto il giovane inizia a lavorare come manovratore con Macrì ed emerge la sua vocazione per l’Opera dei pupi. Egli partecipa a numerose tournée in Italia e all’estero al fianco del maestro da cui apprende l’arte. Dopo dieci anni di collaborazione, Turi decide di mettersi in proprio. Costruisce i materiali di scena aiutato dalla moglie Venera e nel 1963 inizia a rappresentare gli spettacoli con la sua compagnia. Gli spettacoli ripropongono le storie della Chanson de Roland e traggono ispirazione dai testi di Giusto Lodico e dalla Gerusalemme liberata di Torquato Tasso, che vengono liberamente rielaborati da Turi nella redazione dei suoi copioni. Turi recita da dietro le quinte, dando voce a tutti i personaggi, la cui manovra richiede la forza e l’abilità di almeno quattro manovratori. Nel ventennio 1970-90 la compagnia si amplia, facendo spazio alla nuova generazione dei figli di Turi, Tano e Pippo. Nel 1993 viene costituita l’Associazione Turi Grasso Opera dei pupi Acireale e così nuovo impulso viene dato all’attività e si rilancia l’attività artistica con cartelloni di produzione propria che portano la compagnia a fare diverse tournée in Italia e all’estero. Oggi il gruppo di manovratori e collaboratori che compone la compagnia coinvolge prevalentemente la famiglia di Turi, cui cugini e i nipoti, tutti membri dell'Associazione che affiancano il Maestro sia in spettacoli di tradizione ma che di nuova concezione.

 

____________________________

Info: 091.328060

www.museodellemarionette.it

Seguici sui nostri canali social:

Facebook -  Museo Internazionale delle marionette Antonio Pasqualino

Instagram - @museodellemarionette

YouTube - Museo Marionette A. Pasqualino

Calendario eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
16
21
23
25
27
30

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti.  Chiudendo questo banner o cliccando su qualunque elemento della pagina acconsenti all'uso di cookie.