XLVIII Festival di Morgana

LABORATORIO

Il teatro delle ombre Giavanesi e il Gamelan

Sabato 4 novembre | ore 17
Domenica 5 novembre | ore 11
Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino
 
Foto Gamelan Gong Wisnu Wara 1
 
***

Nella giornata del 4 novembre alle ore 17 e del 5 novembre alle ore 11, presso il Museo Antonio Pasqualino, si terrà un laboratorio didattico con i maestri, musicisti e marionettisti dei gruppi Gong Wisnu Wara e Panca Indra. Il laboratorio sarà volto a guidare i più piccoli partecipanti alla conoscenza delle tecniche del teatro delle ombre (wayang kulit) e delle tecniche esecutive di musica gamelan giavanese. Nel corso del laboratorio verranno illustrate alcune modalità e caratteristiche dell’assetto scenico, dell’impianto drammaturgico e del repertorio musicale alla base dello svolgimento di una performance tradizionale di teatro delle ombre giavanesi.

Una parte delle attività laboratoriali riguarderà la manipolazione delle marionette e la produzione di ombre sullo schermo. Le marionette intarsiate in pelle, con struttura in osso o bambù e arti mobili, costituiscono la base per questo tipo di rappresentazione e necessitano di una specifica tecnica per riprodurre azioni di base come camminare, marciare, combattere in battaglia, etc., secondo gestualità codificate e derivanti dai movimenti di danza. I partecipanti sperimenteranno direttamente come la corretta manipolazione è fondamentale anche per la proiezione delle ombre, visibili sull’altra faccia dello schermo bianco (kelir). Per questo, una serie di altri dispositivi scenici deve essere correttamente utilizzata e settata per una buona riuscita dello spettacolo. Nel corso del laboratorio verranno mostrate le modalità di predisporre i meccanismi dell’impianto scenico (schermo, luci, tronco sul quale vengono posizionate le marionette) oltre ai dispositivi utilizzati dal marionettista per fornire segnali ai musicisti. Questa sarà un’altra parte fondamentale del laboratorio e riguarderà l’aspetto musicale.

Nel teatro di figura giavanese, com’è noto, l’azione è imprescindibile dalla musica. L’accompagnamento musicale eseguito dai musicisti dell’orchestra gamelan e dalle voci si estende ininterrottamente da inizio a fine performance e rispetta momenti specifici dell’azione drammatica (scene di corte, battaglie, eremitaggi, scene romantiche, interludi comici). Ogni tipologia di brano strumento svolge una propria funzione iconica e ogni suonatore ha un ruolo ben definito nell’ambito dell’esecuzione strumentale e vocale. I partecipanti saranno introdotti alle principali modalità di esecuzione di un brano per gamelan su diversi strumenti dell’ensemble, nell’esplorazione di alcuni brani basilari, che permetteranno di comprendere i principali elementi della prassi musicale tradizionale: esecuzione della melodia fissa sui metallofoni, struttura ritmica e funzione dei gong, segnali del tamburo, tecniche di interlocking. Un altro aspetto fondamentale che verrà presentato nel corso del laboratorio è l’intonazione di canti di accompagnamento all’azione scenica. La voce nel teatro di figura è determinante e si articola su tre diversi livelli: la voce narrante del marionettista, il coro di voci maschili e le voci delle cantanti. Molti dei brani sono composti appositamente per supportare l’azione scenica e sono esclusivi del teatro delle ombre. I partecipanti verranno introdotti alle tecniche vocali e all’intonazione di alcuni canti caratteristici e alla loro esecuzione con l’accompagnamento dell’orchestra gamelan ed in concomitanza con l’azione che si svolge sullo schermo con le marionette in movimento, per acquisire un’idea del carattere collaborativo e d’insieme che si realizza all’interno di una troupe di teatro delle ombre e dell’importanza dell’interazione tra tutti i membri (musicisti, cantanti, marionettista).

In aggiunta, verranno man mano elencate le caratteristiche di una narrazione tipica di teatro delle ombre su cicli epici indiani (struttura del testo narrativo, divisione in scene e atti, personaggi e vicende principali) e la relazione con i repertori musicali ed i diversi momenti della performance (dalle auliche scene di corte agli interludi comici). Il laboratorio prevederà la partecipazione attiva dei ragazzi e delle ragazze (oppure, dei bambini e delle bambine) sotto la guida degli artisti ed esperti, e l’utilizzo degli stessi strumenti, notazioni e materiali di scena che verranno impiegati per la performance serale.

La prenotazione al laboratorio è riservata esclusivamente alla partecipazione dei bambini

 

 

Torna al programma completo: https://www.museodellemarionette.it/news/news-museo/2459-xlviii-festival-di-morgana-palermo-3-12-novembre-2023

____________________________

Info: 091.328060

www.museodellemarionette.it

Seguici sui nostri canali social:

FacebookMuseo Internazionale delle marionette Antonio Pasqualino

Instagram - @museodellemarionette

YouTube - Museo Marionette A. Pasqualino

Calendario eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
7
14
19
29
30

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti.  Chiudendo questo banner o cliccando su qualunque elemento della pagina acconsenti all'uso di cookie.