Angelo Sicilia bassa ris

GIORNATA DELL'OPERA DEI PUPI SICILIANI
Eredità immateriali Unesco

Domenica 29 dicembre 2019

***

Le farse di Nofriu e Virticchiu
Compagnia Marionettistica popolare siciliana
 
Carini, Castello La Grua Talamanca_ore 18.00
via Castello 

 

 

 «Largu signori mei facemu rota… appena fatto spazio in mezzo alla folla gli attori iniziavano a recitare». Così iniziavano le rappresentazioni della farsa carnevalesca in Sicilia. Da queste farse deriva la nascita delle vastasate, così chiamate perché i protagonisti erano i vastasi (i facchini), che si affermano in Sicilia nell’ultimo trentennio del Settecento. Questo teatro nasce a Palermo, in piazza Marina, dentro alcuni casotti, dove una compagnia costituita da popolani rappresentava una grande quantità di commedie o, per meglio dire, di farse. Su uno schema scenico e un intreccio elementare, prevaleva l’improvvisazione e la recitazione a soggetto che dava spazio a varie soluzioni, è a varie licenziosità.
A margine di queste rappresentazioni, sull’esempio degli artisti provenienti dal continente, erano messi in scena alcuni spettacoli di teatro di figura con marionette a filo. Con la fine del teatro delle vastasate, gli attori più importanti della farsa palermitana si dedicano alla messa in scena di spettacoli con marionette a filo che si svolgono sempre nei casotti. Non a caso alcuni personaggi delle vastasate entrarono nel repertorio del teatro di figura (Nofriu, Virticchiu, Peppenninu etc.) e si intromettono in episodi dei cicli cavallerischi per rappresentare gli scudieri, i servitori dei paladini o contadini per esprimere in dialetto il punto di vista del popolo e commentare scherzosamente l’azione. Nelle farse dell’opera dei pupi, come nelle farse estemporanee del carnevale tradizionale, si ha una rappresentazione del mondo alla rovescia, nel senso che i rapporti sociali vengono invertiti e per un giorno il povero comanda sul ricco.
Lo spettacolo è una messa in scena tradizionale di opera dei pupi che vede esibirsi i due protagonisti indiscussi delle farse dell’opera dei pupi.
 

Compagnia Marionettistica popolare siciliana. Diretta da Angelo Sicilia, la compagnia nasce a Palermo nel 2001. Partendo dall'opera dei pupi tradizionale propone spettacoli che affiancano a storie del repertorio tradizionale vicende di cronaca, riattualizzando questa forma del teatro popolare, da sempre capace di intercettare le istanze dell'oggi. È così che accanto agli spettacoli tradizionali tratti dalla Storia dei paladini di Francia, dal repertorio religioso e dai drammi shakespeariani, la Compagnia propone una opera dei pupi "antimafia", mettendo la forza espressiva e comunicativa dei pupi tradizionali al servizio di spettacoli di impegno civile.

 

 
Lo spettacolo è organizzato nell'ambito della Giornata dell'opera dei pupi siciliani inserita tra le iniziative dedicate alle eredità immateriali realizzate nell'ambito del progetto "Piano delle Misure di salvaguardia dell'opera dei pupi siciliani". Il progetto è promosso dalla Associazione per la conservazione delle tradizioni popolari quale soggetto referente della Rete italiana di organismi per la tutela, promozione e valorizzazione dell'Opera dei pupi: #OPERADEIPUPI.IT#.

_________

Ingresso libero fino a esaurimento

Info: 091.328060 

 
 

 

PROGRAMMA COMPLETO

Giornata dellopera dei pupi siciliani banner DEF

 
 

 

 

Calendario eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
26

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti.  Chiudendo questo banner o cliccando su qualunque elemento della pagina acconsenti all'uso di cookie.