Canino-Oliveri.jpg 

GIORNATA DELL'OPERA DEI PUPI SICILIANI
Eredità immateriali Unesco

Domenica 29 dicembre 2019

***

Rinaldo alla corte del Gran Can
Compagnia Opera dei pupi Siciliani “Gaspare Canino”
 
Alcamo (TP), Chiesa del Santo Soccorso_ore 19.00
Corso VI Aprile
 

 

Rinaldo, bandito da Carlo Magno, si reca a Gerusalemme a pregare. Qui viene a sapere che il Gran Can ha organizzato una giostra per trovare marito alla figlia e si reca a Damasco. Stanco e digiuno chiede un pezzo di pane ad un accattone che però si rifiuta di nutrirlo. Il paladino si infuria e, avendolo afferrato per il collo, attira l'attenzione delle guardie che lo prendono prigioniero. Riconosciuto dal Gran Can, Rinaldo partecipa alla giostra e vince. Intanto Carlo Magno manda Orlando ed Oliviero a Damasco per sollecitare il pagamento del tributo. Grazie alla mediaizione di Rinaldo, il Gran Can consegnerà quanto dovuto.

 

Compagnia Opera dei pupi siciliani “Gaspare Canino”. La compagnia di Alcamo nasce nel 1997. Il fondatore è Salvatore Oliveri, nipote materno di Gaspare Canino, ultimo puparo ed oprante attivo ad Alcamo ed in tutta la provincia di Trapani. Capostipite della famiglia fu Liberto Canino considerato tra gli iniziatori dell'opera dei pupi a Palermo. Nel lontano 1828 Liberto Canino aprì il primo teatro in via Formai nell’antico quartiere dell’Albergheria a Palermo. Uno dei suoi figli, Luigi, imparata l’arte del padre alla fine dell’ottocento, si trasferì ad Alcamo dove portava in scena tutte quelle storie che appassionavano i nostri avi: dallae vicende di Paladini di Francia, a Guido Santo, da Trabazio di Costantinopoli ai Beati Paoli. Dei cinque figli di Luigi soltanto due faranno i pupari: Guglielmo che, imparata l’arte si trasferisce a Sciacca, e Gaspare che resta ad Alcamo dove aiuta il vecchio padre. Dopo la sua scomparsa, nel 1977, l’opera dei pupi smette di essere rappresentata ad Alcamo ed in tutta la provincia di Trapani, finché nel 1990 il nipote Salvatore Oliveri torna a dedicarsi a questa arte, aprendo un teatro.

 

 
Lo spettacolo è organizzato nell'ambito della Giornata dell'opera dei pupi siciliani inserita tra le iniziative dedicate alle eredità immateriali realizzate nell'ambito del progetto "Piano delle Misure di salvaguardia dell'opera dei pupi siciliani". Il progetto è promosso dalla Associazione per la conservazione delle tradizioni popolari quale soggetto referente della Rete italiana di organismi per la tutela, promozione e valorizzazione dell'Opera dei pupi: #OPERADEIPUPI.IT#.

_________

Ingresso libero fino a esaurimento

Info: 091.328060 

 
 

 

PROGRAMMA COMPLETO

Giornata dellopera dei pupi siciliani banner DEF

 
 

 

 

Calendario eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
7
14
19
29
30

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti.  Chiudendo questo banner o cliccando su qualunque elemento della pagina acconsenti all'uso di cookie.