• The Antonio Pasqualino International Puppet Museum was founded by the Association for the...

  • The Antonio Pasqualino International Puppet Museum was founded in 1975 by the Association for the...

  • The Antonio Pasqualino International Puppet Museum is currently located inside the Hotel de France, a building which is particularly interesting form both an architectural and a historical point of view. It is city centre of Palermo, near the monumental Piazza Marina.Originally – in the XVIII century – the Hotel de France was the palace of the Marquis Onofrio del Castillo. It is in 1808 that it...

Schermata 2022-03-24 alle 19.26.53
 
Ciclo di seminari
Ambienti, culture, patrimoni
Politiche e pratiche di tutela
in memoria di Sebastiano Tusa
 
Palermo 5 aprile_24 maggio 2022
Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino
 

Il seminario sarà liberamente fruibile in diretta streaming sulla pagina Facebook e il canale Youtube  del Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino e su ZOOM previa iscrizione.

 

PARTECIPA con ZOOM (obbligatorio per la richiesta di riconoscimento crediti e attestati con ore di frequenza): https://us06web.zoom.us/meeting/register/tZ0oduqoqzojHtA7V1q9M2OLSTCQWayYQQcq

 
***

La complessità e l'instabilità della situazione storica attuale che caratterizza la vita sociale e politica del nostro paese, nonché le rapide trasformazioni socio-culturali imposte dalla globalizzazione, ci inducono a ritenere che un confronto articolato e frequente tra scienze sociali e dirigenti della pubblica amministrazione e degli apparati burocratici sia sempre più necessario e utile per rispondere alle nuove esigenze in ambito di pianificazione territoriale e paesaggistica. Le criticità riguardanti la gestione, la valorizzazione e la salvaguardia delle aree protette (siano esse ambientali, paesaggistiche o archeologiche) sono state messe inevitabilmente in secondo piano e in alcuni casi aggravate dall'arrivo della pandemia, che occupa ormai da due anni le priorità nelle agende delle politiche governative nazionali e locali.

In Sicilia, la regione più estesa del paese nonché regione a statuto speciale, le dinamiche di salvaguardia dei nostri patrimoni naturali, paesaggistici, archeologici e architettonici sono notoriamente caratterizzate da profonde e molteplici emergenze ambientali, culturali, sociali ed economiche, e richiedono, oggi più che mai, l'applicazione di approcci sempre più innovativi e interdisciplinari. Al tempo stesso il ruolo della ricerca scientifica socio-antropologica nella salvaguardia del patrimonio culturale immateriale è sempre più importante e fondamentale. Il patrimonio culturale immateriale infatti non necessita unicamente di azioni di catalogazione e di salvaguardia. In quanto processualità storica in divenire e in continua trasformazione, esso va analizzato sia come risultato di complessi e diversificati percorsi istituzionali e sociali, sia come macchina performativa dove l'agency degli individui opera costantemente ricostruendo e reinventando il patrimonio stesso. Inoltre, nel contesto contemporaneo il patrimonio culturale immateriale, quello paesaggistico e ambientale si coniugano e risultano spesso inscindibili e inseparabili. Questa compresenza di oggetti e di interessi tra i vari patrimoni (culturale, paesaggistico e ambientale), è sintomo ed effetto di una situazione storica profondamente mutata negli ultimi anni. In effetti, la nuova programmazione europea (2014-2020) e i nuovi paradigmi delle politiche culturali e patrimoniali fissati dalle recenti normative in ambito europeo e internazionale (in particolare le convenzioni Unesco per la salvaguardia del patrimonio immateriale, per la protezione del patrimonio mondiale, culturale e naturale, e sulla protezione e promozione della diversità delle espressioni culturali) stanno determinando una convergenza sempre più stretta e assidua tra la necessità di sostenibilità ambientale e la salvaguardia del patrimonio culturale.

Anche l’antropologia e le scienze sociali dovrebbero tenere conto di questi importanti cambiamenti in corso, che obbligano a ripensare le categorie tradizionali (come ad esempio quella di “beni culturali” del nostro Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio) e a sperimentare nuove prospettive analitiche, approcci integrati e interdisciplinari. Al tempo stesso questa situazione storica profondamente mutata e l'ingresso dei nuovi paradigmi nelle politiche culturali e patrimoniali dovrebbero spingere il mondo accademico e quello delle amministrazioni al dialogo e alla collaborazione. Questo è quello che ci proponiamo con questa serie di incontri che vedranno come protagonisti operatori impegnati nella gestione.

 

PROGRAMMA

Seminario permanente di Etnografie del contemporaneo
direttore Rosario Perricone
Ambienti, culture, patrimoni
 Politiche e pratiche di tutela 
in memoria di Sebastiano Tusa
 
Palermo 5 aprile_24 maggio 2022 ore 16.00
Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino
 

 

 Martedì 5 aprile 

Saluti inaugurali
Rosario Perricone (Direttore del Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino)
Ignazio Buttitta (Presidente della Fondazione Buttitta)
Andrea Govinda Tusa (Etnoantropologo)
 
Antonio Nicoletti (Responsabile nazionale aree protette e biodiversità di Legambiente)
Il contributo del patrimonio naturale per raggiungere gli obiettivi al 2030
Gianfranco Zanna (Presidente Legambiente Sicilia)
Legambiente Sicilia, preziosa per natura.

 

 Martedì 12 aprile 

Sonia Anelli (Direttrice Parco Nazionale di Pantelleria)
Il Parco Nazionale Isola di Pantelleria: tra agricoltura, biodiversità e turismo sostenibile

 

 Martedì 19 aprile 

Giuseppe Parello (Dirigente Servizio Gestione Parchi e siti Unesco Assessorato Regionale dei Beni Culturali e dell'Identità Siciliana)
Parchi archeologici/Siti Unesco siciliani

 

 Martedì 26 aprile 

Luciano Di Martino (Direttore F.F. del Parco Nazionale della Maiella geoparco UNESCO)
Le azioni di conservazione ex situ per la tutela dell’agrobiodiversità dell’Abruzzo

 

 Martedì 3 maggio 

Luciano Sammarone (Direttore del Parco d'Abruzzo Unesco per le Faggete Vetuste)
Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise: 100 anni di conservazione della Natura tra criticità e opportunità

 

 Martedì 10 maggio 

Patrizio Scarpellini (Direttore del Parco Nazionale delle Cinque Terre patrimonio culturale Unesco)
La valorizzazione del patrimonio storico e culturale: l’esperienza del Parco Nazionale delle Cinque Terre

 

 Martedì 17 maggio 

Maurizio Burlando (Direttore del Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano Area MAB)
Politiche ed azioni per la tutela e la valorizzazione del capitale naturale e del patrimonio storico-culturale nel Parco Nazionale Arcipelago Toscano e nella Riserva della Biosfera MAB UNESCO Isole di Toscana ( il seminario si svolgerà a partire dalle ore 17.00)

 

 Martedì 24 maggio 

Giuseppe Vignali (Direttore del Parco Nazionale dell'Appennino Tosco Emiliano Area MAB Unesco)
Capitali naturali e crediti di sostenibilità, nuovi orizzonti della conservazione della natura.
 

 

SARANNO RICONOSCIUTI DEI CREDITI FORMATIVI AGLI STUDENTI

DELL'ACCADEMIA DI BELLE ARTI E DELL'UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PALERMO

 

____________________________

Info: 091.328060

www.museodellemarionette.it

Seguici sui nostri canali social:

Facebook -  Museo Internazionale delle marionette Antonio Pasqualino

Instagram - @museodellemarionette

YouTube - Museo Marionette A. Pasqualino

 

Attachments:
Download this file (Locandina paesaggi.pdf)Locandina paesaggi.pdf[ ]1110 kB

Event Calendar

Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
1
7
14
19
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30

On line tickets

Tarfter horizontal

webapp button

scopri

WEB-BANNER bianco 2

 

The Museum on Socials

facebooktwitterinstagramYoutube-logo-square

adottapupo

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti.  Chiudendo questo banner o cliccando su qualunque elemento della pagina acconsenti all'uso di cookie.