Bunraku Cover bassa ris

 

BUNRAKU

Giappone, 2007

Inv. nn. B2282, B2280, B2281

 

Nel corso dei secoli, le marionette giapponesi sono divenute sempre più sofisticate. Consistenti innovazioni tecniche, a partire dal 1733, permisero agli animatori di muovere un numero sempre maggiore di parti del corpo tanto che intorno al 1700 si giunse a impiegare tre animatori per marionetta, come avviene ancora oggi.

Le dimensioni delle figure del Bunraku giapponese, se rapportate a quelle del corpo umano, sono della metà o dei due terzi, raggiungendo un’altezza di 70-80 centimetri. La testa di legno, talvolta ricoperta con della pasta di ceramica, ha un’impugnatura inserita al centro dell’asse delle spalle e talvolta possiede dei fili che consentono il movimento degli occhi, della bocca e delle sopracciglia. Braccia e gambe sono appese alle spalle con delle corde. I vestiti tradizionali giapponesi scendono lungo le spalle e il tronco, a cui viene appeso un anello di bambù che forma i fianchi. Per i personaggi femminili si usano quasi sempre facce fisse, immobili, e, poiché il loro lungo kimono copre la parte inferiore dei loro corpi, molte sono sprovviste di gambe. La loro presenza viene simulata dall’animatore imprimendo determinati movimenti al kimono.

Esistono circa settanta tipi differenti di teste di marionette che indicano delle categorie di personaggi: per esempio, “giovane uomo forzuto” o “giovane donna non sposata”. A volte, una stessa testa viene impiegata per più personaggi e, per distinguerli, ci si riferisce al nome del primo ruolo con cui il personaggio è apparso sulla scena. Gli abiti delle figure palesano il loro status, il loro sesso e la loro funzione nella storia.

 


VEDI TUTTE LE OPERE

ILMUSEOPASQUALINOACASATUA galleria

 

Calendario eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

unesco

ATTIVITA' DIDATTICHE

 Cursore   Mano Scopri le proposte didattiche
 sfera_prenota.png

Iscriviti alla nostra Newsletter

Biglietti on line

 

Tarfter horizontal Servizio con commissione extra alla biglietteria on line

Museo e servizi

Il Museo sui Social Network

facebooktwitterinstagramYoutube-logo-square

XLV Festival di Morgana

500 morgana-01

Edizioni Museo Pasqualino

Edizioni Museo Pasqualino

ARCHIVIO ETNOGRAFICO SICILIANO

Archivio etnografico siciliano

POLO SBN PALERMO - BIBLIOTECA GIUSEPPE LEGGIO

LIBRARSI

adottapupo

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti.  Chiudendo questo banner o cliccando su qualunque elemento della pagina acconsenti all'uso di cookie.