SPETTACOLO DI OPERA DEI PUPI
La vita di Rosalia
Compagnia Brigliadoro 

 

Lo spettacolo di Opera dei pupi proposto, messo in scena dalla compagnia Brigliadoro di Salvatore Bumbello, è dunque intitolato La vita di santa Rosalia… Lo spettacolo si apre all’interno di una taverna  con i noti eprsonaggi di farsa, Virticchio, Nofrio, Tistuzza e Don Martino che ridono e si divertono. È Fusiddu a farci entrare nel vivo dello spettacolo, quando chiede a Nofrio chi sia santa Rosalia. Inizia così la narrazione… Al palazzo reale, nella sala da ballo, si aprono le danze: ballano il re Ruggiero e la regina, Baldovino e Rosalia, il principe Sinibaldo con sua moglie e un’altra coppia. Al termine del ballo, il re annuncia che l’indomani mattina sarebbero andati tutti a caccia. Dopo la caccia, il re raduna tutti a palazzo per ringraziare Baldovino di avergli salvato la vita da un leone e gli chiede come sdebitarsi; questi risponde che vorrebbe la mano di Rosalia. Il re acconsente dicendogli che sicuramente anche il principe Sinibaldi sarebbe stato d’accordo.Il re manda allora a chiamare il principe Sinibaldi e, tessute le lodi del prode conte Baldovino, lo informa della sua proposta. Anche il principe Sinibaldi la accoglie con favore e si reca dalla figlia per informarla. La fanciulla tuttavia rifiuta l’offerta spiegando che vorrebbe in realtà intraprendere un percorso religioso. Il principe Sinibaldi, con rancore, sospetta che la figlia sia innamorata di qualcun altro e si confronta con sua moglie. Decide allora di incaricare le guardie di seguire Rosalia. Informa poi Baldovino che Rosalia è ben lieta di sposarlo ma che vorrebbe del tempo. Nel frattempo Rosalia si reca in chiesa e, come preventivato, le guardie la seguono. Ma Baldovino, che si trova nelle vicinanze, si accorge di loro e, sospettando che la giovane sia a repentaglio, le affronta mettendole fuori combattimento. Avendo assistito al combattimento, Rosalia ringrazia il prode Baldovino e gli spiega che il suo cuore appartiene a Dio. Il conte, deluso, si allontana. Messo al corrente della vicenda, il principe Sinibaldi si infuria e le intima di sposarsi. Quella stessa notte, il Diavolo le fa visita per indurla in tentazione ma viene scacciato da Gesù e dagli angeli. Gesù dice allora alla giovane che, se lo desidera, può fuggire dal palazzo: nessuno potrà vederla e tutte le porte saranno aperte.

È così che Nofrio termina il racconto sulla vita di Rosalia. Ma prima che il sipario si chiuda rievoca la vicenda di una vecchia, di nome Geronima la Gattuta, alla quale alcuni secoli dopo,apparve un giorno la Madonna. Dopo averla guarita dalla malaria, le chiede come voto di andare al monte Pellegrino per trovare le ossa di Rosalia Sinibaldi e portarle al cardinale Giannettino Doria. Verificato che si tratti proprio delle ossa della defunta, il cardinale le consegna al Saponaro Vincenzo Bonelli che dice che, per far passare la peste a Palermo bisogna portare le ossa della santuzza in processione.

 

Compagnia Brigliadoro

È stata fondata da Salvatore Bumbello, nel 2015. Costruttore di pupi e oprante palermitano, Salvatore apprende l’arte dal padre Luciano (1948), che, rimasto orfano in tenera età, diventa presto allievo del puparo Francesco Sclafani, da cui impara a costruire i pupi e a manovrarli. Quando, nel 1990, Francesco Sclafani si ritira, Luciano prosegue nell’attività di costruttore. Nel frattempo, Salvatore, figlio di Luciano, inizia ad apprendere il mestiere e a dieci anni realizza, modellandone e sbalzandone l’armatura, il suo primo pupo, alto 35 centimetri. Nel 1995, alla morte del padre, ne eredita il mestiere, con attrezzi e modelli, e la bottega, ancora in attività, nello storico quartiere del Capo a Palermo. La prolungata collaborazione con il Museo gli ha permesso di ampliare il repertorio attraverso la programmazione di cicli di spettacoli annuali e a spettacoli di innovazione di nuova produzione del Museo.

 

Torna al programma generale: 
https://www.museodellemarionette.it/news/news-museo/2600-santa-rosalia-a-palermo-pupi-cunti-e-triunfi-per-il-400-anniversario-20-maggio-2-luglio-2024 

 

Calendario eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
7
14
15
16
21
29

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti.  Chiudendo questo banner o cliccando su qualunque elemento della pagina acconsenti all'uso di cookie.