SICILIAN PUPPETS SERIES

Rassegna teatrale di Opera dei pupi siciliani

5 febbraio > 31 ottobre 2021

Acireale (CT), Alcamo (TP), Messina, Palermo, Sortino (SR)

_________________________

Sabato 23 ottobre_21.00

Spettacolo

Compagnia Turi Grasso
 

 Acireale, Teatro-Museo Opera dei Pupi Turi Grasso
Via Nazionale per Catania, 195

 guidone

 
Guidone di Risa
di Patrizia Vera Patanè
liberamente tratto dal Guido Santo di Giuseppe Leggio
e dalla tradizione popolare dell'Opera dei Pupi di Acireale
 
 
Ottava serata
Guidone ed Organtino corrono in aiuto dello zio Ricciardetto assediato dal re Balestrazzo. 
Battaglia finale.  

 

Armida e Idramoro avevano, notte tempo, assaltato Trebisonda, abbattuto Dudone ed Ottonetto, ucciso la valente Perinda e chiamato a disfida l’imperatore Ricciardetto. 

La cristiana gente, preda dell’orda d’invasori, cade insieme alla città e color che sfuggono all’eccidio s’incamminano verso la Francia… 

Guidone, intanto, dopo aver pianto gli zii Cladinoro e Marfisa, per averli uccisi ed imprecato il perdono dal cielo, s’incammina col cugino Organtino alla volta di Trebisonda.  Saputo della sconfitta di Ricciardetto e dell’occupazione della città, i due paladini dirigono i loro passi verso Parigi a ritrovare i congiunti superstiti e rinnovare al fianco del papa, lo scontro contro gl’infedeli. 

Idramoro, tornato alla sua tenda dopo lunga battaglia, stanco e spossato s’abbandona tra le braccia di Morfeo. Ma il suo sonno è visitato dallo spirito del grande Rinaldo che, dopo averlo severamente ammonito per l’uccisione del fratello, lo induce ad incamminarsi al saggio Uggero, per conoscere l’unica vera verità. 

Quella verità, che gli farà, conoscerà la storia della sua nascita…  Perdonato da Guidone, per l’uccisione dei suoi congiunti, sarà battezzato dal saggio Veglio, ed entrerà tra la schiera dei cristiani,  per la difesa della Santa Fede.

 

Compagnia Turi Grasso. La compagnia, che opera da quasi sessant’anni, fu fondata da Turi Grasso (Acireale, 1933) agli inizi della sua attività artistica di puparo, nel 1963. Dopo aver svolto molteplici lavori nel campo dell’artigianato, all’età di sedici anni Turi si accosta per la prima volta all’Opera dei pupi, assistendo agli spettacoli del puparo Emanuele Macrì, ad Acireale. Ben presto il giovane inizia a lavorare come manovratore con Macrì ed emerge la sua vocazione per l’Opera dei pupi. Egli partecipa a numerose tournée in Italia e all’estero al fianco del maestro da cui apprende l’arte. Dopo dieci anni di collaborazione, Turi decide di mettersi in proprio. Costruisce i materiali di scena aiutato dalla moglie Venera e nel 1963 inizia a rappresentare gli spettacoli con la sua compagnia. Gli spettacoli ripropongono le storie della Chanson de Roland e traggono ispirazione dai testi di Giusto Lodico e dalla Gerusalemme liberata di Torquato Tasso, che vengono liberamente rielaborati da Turi nella redazione dei suoi copioni. Turi recita da dietro le quinte, dando voce a tutti i personaggi, la cui manovra richiede la forza e l’abilità di almeno quattro manovratori. Nel ventennio 1970-90 la compagnia si amplia, facendo spazio alla nuova generazione dei figli di Turi, Tano e Pippo. Nel 1993 viene costituita l’Associazione Turi Grasso Opera dei pupi Acireale e così nuovo impulso viene dato all’attività e si rilancia l’attività artistica con cartelloni di produzione propria che portano la compagnia a fare diverse tournée in Italia e all’estero. Oggi il gruppo di manovratori e collaboratori che compone la compagnia coinvolge prevalentemente la famiglia di Turi, cui cugini e i nipoti, tutti membri dell'Associazione che affiancano il Maestro sia in spettacoli di tradizione ma che di nuova concezione.

 
 

______________

TUTTI GLI SPETTACOLI SARANNO IN DIRETTA STREAMING su FB

Per accedere alla diretta clicca su:https://www.facebook.com/OperaPupiTuriGrasso

____________

 

 

Calendario eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30

XLV Festival di Morgana

500 morgana-01

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti.  Chiudendo questo banner o cliccando su qualunque elemento della pagina acconsenti all'uso di cookie.