idramoro il tartaro1

SICILIAN PUPPETS SERIES

Rassegna teatrale di Opera dei pupi siciliani

5 febbraio > 31 ottobre 2021

Acireale (CT), Alcamo (TP), Messina, Palermo, Sortino (SR)

_________________________

Sabato 24 aprile_21.00

Spettacolo

Guidone di Risa - Terzo episodio

Gran combattimento tra Idramoro e Guidone

Compagnia Turi Grasso
 

 Acireale, Teatro-Museo Opera dei Pupi Turi Grasso
Via Nazionale per Catania, 195

 

 

di Patrizia Vera Patanè
liberamente tratto da Guido Santo di Giuseppe Leggio
 

Protetti da celesti incanti e infernali sortilegi, Guidone di Risa e Idramoro di Tartaria,  durante il loro primo incontro  avevano già dimostrato attaccamento alla rispettiva fede e agli ideali cavallereschi. Lo scontro, appena iniziato, riprende ora con più astio e vigore presagendo l'abbattimento d'uno di loro. La Maga Orca, zia di Armida, gli svela l'identità del cavaliere che l'aveva sconfitto. Armida allora decide di assediare Trebisonda, governata dall'imperatore Ricciardetto, per ottenere la sua rivincita su Guidone. Intanto a Biserta, i regnanti Cladinoro e Carinda sono venuti a sapere che il loro primogenito è stato arrestato alla corte di Riga e muovono in armi contro la Russia, per liberare l’infante. La bella e valente Perinda, nipote di Rinaldo, sfuggita alla segregazione del truce Silvano, incontra Dudone della Mazza, figlio di Uggiero Danese e insieme si dirigono a Trebisonda in aiuto di Ricciardetto, minacciato dall’assedio degli Ottomani. Papa Gregorio IV riceve mandato per organizzare una crociata contro Rainello e così liberare Parigi dai maganzesi.

 

Compagnia Turi Grasso. La compagnia, che opera da quasi sessant’anni, fu fondata da Turi Grasso (Acireale, 1933) agli inizi della sua attività artistica di puparo, nel 1963. Dopo aver svolto molteplici lavori nel campo dell’artigianato, all’età di sedici anni Turi si accosta per la prima volta all’Opera dei pupi, assistendo agli spettacoli del puparo Emanuele Macrì, ad Acireale. Ben presto il giovane inizia a lavorare come manovratore con Macrì ed emerge la sua vocazione per l’Opera dei pupi. Egli partecipa a numerose tournée in Italia e all’estero al fianco del maestro da cui apprende l’arte. Dopo dieci anni di collaborazione, Turi decide di mettersi in proprio. Costruisce i materiali di scena aiutato dalla moglie Venera e nel 1963 inizia a rappresentare gli spettacoli con la sua compagnia. Gli spettacoli ripropongono le storie della Chanson de Roland e traggono ispirazione dai testi di Giusto Lodico e dalla Gerusalemme liberata di Torquato Tasso, che vengono liberamente rielaborati da Turi nella redazione dei suoi copioni. Turi recita da dietro le quinte, dando voce a tutti i personaggi, la cui manovra richiede la forza e l’abilità di almeno quattro manovratori. Nel ventennio 1970-90 la compagnia si amplia, facendo spazio alla nuova generazione dei figli di Turi, Tano e Pippo. Nel 1993 viene costituita l’Associazione Turi Grasso Opera dei pupi Acireale e così nuovo impulso viene dato all’attività e si rilancia l’attività artistica con cartelloni di produzione propria che portano la compagnia a fare diverse tournée in Italia e all’estero. Oggi il gruppo di manovratori e collaboratori che compone la compagnia coinvolge prevalentemente la famiglia di Turi, cui cugini e i nipoti, tutti membri dell'Associazione che affiancano il Maestro sia in spettacoli di tradizione ma che di nuova concezione.

 
 

______________

TUTTI GLI SPETTACOLI SARANNO IN DIRETTA STREAMING su FB

Per accedere alla diretta clicca su:https://www.facebook.com/OperaPupiTuriGrasso

____________

 

Calendario eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

XLV Festival di Morgana

500 morgana-01

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti.  Chiudendo questo banner o cliccando su qualunque elemento della pagina acconsenti all'uso di cookie.