PROGRAMMA convegno Associazione Filologia Germanica page-0001

29 - 31 maggio 2019 

XLVI Convegno annuale dell' Associazione Italiana di Filologia Germanica
Il mondo magico e le sue rappresentazioni nel Medioevo germanico:
regola, trasgressione, trasformazione 
 

Complesso monumentale dello Steri

Sala delle Capriate, Piazza Marina 61

 

Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino

Piazzetta Antonio Pasqualino 5

 

Orto Botanico

Sala Lanza, Via Lincoln 2

 

 

***

 

Giovedì 30 e Venerdì 31 maggio 2019 
Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino

 

 

Da mercoledì 29 a venerdì 31 maggio presso la sede del Complesso Monumentale dello Steri, del Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino e dell' Orto Botanicosi terrà il XLVI convegno dell’Associazione Italiana di Filologia Germanica. Tema del convegno Il mondo magico e le sue rappresentazioni nel medioevo germanico: regola, trasgressione, trasformazione” che mira a evidenziare le specificità della tradizione germanica relativa al pensiero magico, attraverso l’analisi delle testimonianze linguistiche e letterarie, affrontando la materia su basi filologiche, linguistiche e storico-letterarie e nei suoi tanti aspetti non ancora o solo parzialmente indagati. In epoche in cui il “negativo”– difficoltà materiali, disuguaglianze sociali marcate e povertà culturale – incombe sull’uomo, la magia sviluppa e attua forme di protezione, attraverso la costruzione di un ordine magicorituale cui affidare la possibilità stessa dell’esistenza. Contrapponendosi o correndo parallela alla religione, la magia assume un ruolo attivo impossessandosi di mezzi (parole, oggetti, musica, pratiche varie) mediante i quali rivendica un controllo sul mondo.

Nonostante la Chiesa cristiana abbia apertamente condannato le pratiche magiche, la sua stessa concezione del mondo come manifestazione del divino ha alimentato la percezione di demoni e angeli come realtà immanenti e l’accesso al supernaturale come un passaggio essenziale. Nelle culture germaniche medievali la tensione tra paganesimo e cristianesimo si concretizza in forme di abiura e di condanna (che hanno contribuito a cancellare molte testimonianze) e di sincretismo. Contro il soprannaturale si costruisce anche una rete di mediazione attraverso le figure di sante o santi, che operano tramite interventi miracolosi e salvifici.

Sebbene le formule magiche (che impiegano anche simboli, lettere di alfabeti diversi, parole incomprensibili) costituiscano (nell’interpretazione corrente) un genere letterario, in quanto sequenze verbali attraverso le quali si intende ottenere specifici risultati, esse compaiono anche all’interno delle più diverse tipologie testuali. L’approfondimento degli aspetti relativi alla rappresentazione del mondo magico nelle lingue germaniche antiche permette di mettere a fuoco la natura e l’evoluzione di aspetti culturali che si svolgevano parallelamente alla cultura ufficiale e dominante a vari livelli (politico, religioso, economico).

 

 

PROGRAMMA

 

 

Mercoledì 29 maggio 2019

 

 Palazzo Chiaramonte Steri – Sala delle Capriate

 

 

 

15.00 – Introduzione al Convegno

Saluti

Magnifico Rettore dell’Università di Palermo Fabrizio Micari

Direttore del Dipartimento Culture e Società Michele Cometa 

Direttrice del Dipartimento di Scienze Umanistiche Francesca Piazza

 

15.30 – Passion and Witchcraft in Old Norse Literature: Origins and Transformations

Daniel Sävborg (University of Tartu)

 

16.00 – Female Warriors of the North: Rituals and Magic in the Valkyrie Tradition

Agneta Ney (Uppsala University)

 

16.30The ‘Colic leaf’: An Icelandic Charm Based on Runic Amulet Practice?

Cristina Lombardi (Università di Napoli “L’Orientale”)

 

Discussione – Pausa

 

17.30 – La magia nelle leggi medievali svedesi

Angela Iuliano (Università di Napoli “L’Orientale”)

 

18.00 – La magia nelle leges. Questioni strutturali

Daniela Fruscione (Goethe-Universität Frankfurt am Main)

 

18.30La tradizione della Lorica di Laidcenn nell’Inghilterra anglosassone

Claudio Cataldi (University of Bristol)

 

Discussione

 

 

Giovedì 30 maggio 2019

 

Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino

 

 

 

9.00 – Saluti di benvenuto  

Prof. Rosario Perricone, Direttore del Museo internazionale delle marionette 

Prof. Ignazio E. Buttitta, Presidente della Fondazione “Ignazio Buttitta”

9.30 – Dalla lorica all’elmo. Aspetti del sincretismo religioso negli incantesimi di protezione

Carla Del Zotto (Sapienza Università di Roma)

 

10.00On Magical Millstones and Anglo-Saxon Idioms: How to Thwart Thieves in Early Medieval England

Karel Fraaije (University College London)

 

10.30se þe ðas woruld gesceop: l’immagine del Dio cristiano nell’Æcerbot anglosassone

Rosella Tinaburri (Università di Cassino e del Lazio meridionale)

 

Discussione – Pausa

 

 

11.30 – Emittente, destinatario ed esecutore nei testi di carattere magico in inglese antico

Giuseppe De Bonis (Università di Napoli “L’Orientale”)

 

12.00Esempi di rappresentazione della magia nella poesia anglosassone: Andreas e Metro26

Carla Riviello (Università della Calabria)

 

12.30Contra insomniam: evoluzione dell’historiola in incantesimo

Letizia Vezzosi (Università degli Studi di Firenze)

 

Discussione – Pausa Pranzo

 

Orto Botanico – Sala Lanza

 

 

15.00 – Conferimento del Premio Piergiuseppe Scardigli

Presiede il Prof. Verio Santoro

 

15.15 – Assemblea dei soci

 

20.30 Cena sociale

 

 

 

Venerdì 31 maggio 2019

 

 Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino

 

 

 

9.00Hecse - unholde - tiuvelinne - zouberærinne: donne e magia nel medioevo tedesco

Simona Leonardi (Università degli Studi di Napoli Federico II)

 

9.30Crittografia magica: l’esempio di un inedito incantesimo d’amore tedesco del XV secolo

Chiara Benati (Università degli Studi di Genova)

 

10.00 – Magia nel romanzo cortese. La figura del negromante Clinschor nel Parzival di Wolfram von Eschenbach

Dagmar Gottschall (Università del Salento)

 

Discussione – Pausa

 

10.45 - Mistero e magia delle rune nella prosa norrena

Simonetta Battista (University of Copenhagen)

 

11.15 – Sessione brevi comunicazioni giovani ricercatori

La motivazione magico-religiosa dei nomi della libellula nelle lingue germaniche 

Claudio Bartoleschi (Università degli Studi di Milano)

 

Sette demoni antico alto tedeschi in un incantesimo contro l’epilessia 

Laura Bruno (Ghent University)

 

Pietre runiche e luoghi sacrificali: le possibili implicazioni ‘magiche’ delle pietre del Blekinge

Antonio Caravella (Università di Messina)

 

L’atkvæði nel contesto magico-rituale islandese medievale – Michael Micci (University of Iceland)

 

 

Discussione

 

 

12.30 – Chiusura dei lavori

 

 

 

Calendario eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30

XLV Festival di Morgana

500 morgana-01

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti.  Chiudendo questo banner o cliccando su qualunque elemento della pagina acconsenti all'uso di cookie.