amore e follia di orlando

 

XLI FESTIVAL DI MORGANA

________

Domenica 20 novembre_ore 17:30

Amore e follia di Orlando 

di Alessandro e Fiorenzo Napoli

Compagnia Marionettistica Fratelli Napoli (Catania)

Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino

Ben note sono le vicende di Orlando che diventa pazzo e furioso per amore di Angelica e del coraggiosissimo Astolfo che a cavallo dell’Ippogrifo si reca sulla luna per recuperare il senno perduto dal cugino. 
Lo spettacolo messo in scena dai fratelli Napoli, realizzato in collaborazione con l'attrice Tiziana Giletto, si rifà agli schemi classici della tradizione catanese dell’Opera dei Pupi in cui il legame che univa strettamente le sorti dei due cugini veniva fatto risalire indietro ad un’avventura che essi avevano vissuto da giovinetti. Astolfo era stato rapito nell’incanto della voluttuosa maga Voltiera. Orlando riusciva a liberare il cugino dall’incanto, rimproverandolo di aver trascurato per amore i suoi doveri di cavaliere. Alla maga Voltiera, che si vedeva privata del suo bell’Astolfo, non restava che proferire una terribile profezia e operare un incantesimo: «Orlando, tu che tanto disprezzi l’amore di donna, un giorno t’innamorerai, andrai ramingo per il mondo e pazzo sarai per una donna saracena! A te, o Astolfo, tolgo la forza e ti resta il coraggio!». L’opera dei pupi catanese, rispetto all’originale trama ariostesca,preferisce far impazzire Orlando prima ancora di percepire  i segni evidenti dell’amore dei due giovani amanti, scambiando l’ identità di cose e persone ed immaginando ancora vivi e presenti i cavalieri da lui uccisi precedentemente. Ad accompagnare Orlando nel suo viaggio c’è  Peppininu, maschera tradizionale dell’Opra catanese, che cerca di far ragionare e calmare Orlando in preda alla follia; dopo che Astolfo recupererà sulla luna il senno di Orlando, sarà proprio grazie a  Peppininu che i paladini troveranno  il modo di far annusare l’ampolla al furiosissimo conte. Al momento del rinsavimento ci sarà anche Rinaldo che i pupari catanesi, a differenza del poema ariostesco, vollero presente. Lo spettacolo ariostesco, recupera gli spunti di riflessione e le complessità scenotecniche della messinscena tradizionale, suggerendo per bocca di Peppininu il dubbio che trapela dalle ottave di Ariosto: ma la furia guerriera di Orlando non è forse una follia più pericolosa di quella d’amore?
 
La Compagnia Marionettistica Fratelli Napoli rappresenta oggi l’antica e famosa tradizione dell’Opera dei Pupi catanese. Don Gaetano Napoli fondò la compagnia nel 1921.Insieme all’infaticabile madre Italia Chiesa,parratrici, Fiorenzo, Giuseppe, Salvatore e Gaetano continuano a mantenere viva la tradizione. Fiorenzo è direttore artistico della compagnia,primu parraturi e maestro costruttore dei pupi; Giuseppe ècapu manianti e scenografo; Salvatore è ideatore delle luci di scena e fonico; Gaetano presta la sua voce ai pupi. I tre figli di Fiorenzo - Davide, Dario e Marco - mantenendo ininterrotta la continuità tradizionale, prendono attivamente parte alla messinscena degli spettacoli e all’attività artigianale: il primo, nelle vesti di secondoparraturi,manianti e costruttore; il secondo, in quelle dimanianti e assistente di palcoscenico; il terzo, comeparraturi emanianti. Altri insostituibili componenti del gruppo sono: Alessandro Napoli, antropologo, coautore dei testi con Fiorenzo,manianti e addetto alfabbisogno degli spettacoli; Agnese Torrisi Napoli, moglie di Fiorenzo, parratrici, costumista e direttore di scena. Collaborano assiduamente col gruppo Giulia Antille, altra voce femminile, Maria Cardì, Ionela Orlando e Giacomo Anastasi, assistenti di palcoscenico.
 
 
Ingresso libero fino ad esaurimento posti 
 

RITIRO BIGLIETTI OMAGGIO: Per tutti gli eventi in programma sarà possibile ritirare i biglietti omaggio presso il Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino nei giorni e orari di apertura.

 

Info: 091.328060

www.festivaldimorgana.it - www.museodellemarionette.it

Fb: museoantonio.pasqualino

 

 

PROSSIMI APPUNTAMENTI

 

MORGANA vs PITRÈ 23 _ 26 Novembre
Convegno internazionale di studi Pitrè e Salomone Marino a cento anni dalla morte
 

Mercoledì 23 _ 21.15

AGATA E L'OMBRA

di e con Gigi Borruso

Scheda spettacolo: FdM 2016: spettacolo "Agata e l’ombra" di e con Gigi Borruso

Giovedì 24 _ 21.15

IL MEDICO E LE FIABE 

Sulle orme di Giuseppe Pitrè

di e con Alberto Nicolino e Matilde Politi

Scheda spettacolo: FdM 2016: spettacolo "Il medico e le fiabe. Sulle orme di Giuseppe Pitrè" di e con A. Nicolino e M. Politi

Venerdì 25 _ 21.15

L'ACQUA E LU SULI

Racconti, favole e canzoni di Giuseppe Pitrè

di e con Mario Incudine

Scheda spettacolo: FdM 2016: spettacolo "L’acqua e lu suli. Racconti, favole e canzoni di Giuseppe Pitrè" di e con Mario Incudine

Sabato 26 _ 21.15

TRINACRIA SULLA LUNA. PITRÈ SENZA GRAVITÅ

di e con Gaspare Balsamo

Scheda spettacolo: Fdm 216: spettacolo "Trinacria sulla luna. Pitrè senza gravità" di e con Gaspare Balsamo

 

Durante il Festival saranno allestite le seguenti mostre:

Wielopole,Wielopole. L'ultima cena di Tadeusz Kantor  

Scheda mostra: FdM 2016: mostra "Wielopole, Wielopole. L'ultima cena di Tadeusz Kantor"

Didattica per lo spettacolo dell’Accademia di belle arti 

Scheda mostra: FdM 2016 - mostra "Una didattica per lo spettacolo", in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Palermo

Anima vibrante. Scacciapensieri nel mondo di MoMu-Mondo di musica

Calendario eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
4
5
6
7
8
9
10
15
22
29
30

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti.  Chiudendo questo banner o cliccando su qualunque elemento della pagina acconsenti all'uso di cookie.