Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.museodellemarionette.it/home/plugins/content/simplepopup/simplepopup.php on line 43

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.museodellemarionette.it/home/plugins/content/simplepopup/simplepopup.php on line 51

2019 antropologia dellarte 11 aprile bassa ris

 

ANTROPOLOGIA DELL'ARTE

***

GIOVEDI' 18 APRILE_ore 15.00

Seminario

Ars religiosa

di Ignazio Buttitta

Accademia di Belle Arti,
Palazzo Fernandez, aula 5

 

Nell'ambito del ciclo di seminari Antropologia dell'arte (Palermo, 18 aprile > 20 giugno 2019), giovedì 18 aprile alle 15.00 si terrà all'Accademia di Belle Arti di Palermo-Palazzo Fernandez (aula 5) il seminario Ars religiosa di Ignazio Buttitta. 

Un’ampia e accreditata letteratura connette direttamente la nascita delle arti a istanze di carattere magico-religioso, segnatamente alla umana necessità di rendere visibile l’invisibile al fine di poterlo “adorare” e “manipolare” nonché di poter istaurare con esso una comunicazione immediata e “in presenza”. Scrive Hegel: «l’arte pare nascere da un impulso superiore e sembra dare soddisfazione a bisogni superiori, anzi talvolta ai bisogni supremi e assoluti, in quanto essa è legata alle concezioni del mondo più generali ed agli interessi religiosi di intere epoche e popoli». Sulla scorta del Filosofo tedesco può dirsi pertanto che gli uomini indipendentemente dal loro status e dalla loro fede religiosa, hanno in ogni tempo, più o meno consapevolmente, proiettato in particolari oggetti, il loro incancellabile bisogno di sacro. In effetti, come ricorda Coomaraswamy, «la maggioranza degli individui di tutte le razze e in tutte le epoche, l’odierna inclusa, fatta eccezione dei protestanti, degli ebrei, e dei musulmani, si è servita di immagini in vario grado antropomorfiche ai fini della pratica religiosa». Se però l’uso di immagini sacre, sia plastiche che figurative, è ampiamente diffuso all’interno di numerosi sistemi religiosi e, nella più parte dei casi, è costitutivo degli atti di culto, la misura in cui si pensa che le immagini venerate incarnino realmente il divino varia in maniera significativa, da cultura a cultura. Rispetto all’uso, al valore, alla funzione e al significato delle immagini religiose e non solo, alla stessa possibilità di realizzarle e di servirsene per usi concreti e per i più diversi scopi, si registrano infatti non solo differenze tra culture lontane nello spazio ma anche all’interno di una stessa cultura in epoche successive e nei differenti contesti sociali. Tali differenti atteggiamenti nei riguardi delle immagini, coesistono, si confrontano e a volte, in particolari condizioni, si scontrano, all’interno di una stessa società.

Ignazio Emanuele Buttitta è Professore Ordinario di Discipline Demoetnoantropologiche presso l’Università degli Studi di Palermo. Ha condotto una cospicua attività di studio e di ricerca sul campo in Sicilia, in Corsica, in Sardegna, in Calabria e a Creta, producendo un’ampia documentazione (anche audiovisuale, sonora e fotografica) incentrata sull'analisi delle prassi cultuali e festive, delle forme di organizzazione dei calendari cerimoniali, dei processi di definizione e di affermazione delle identità, del simbolismo rituale (oggettuale, sonoro, gestuale, alimentare, etc.) e delle relative dinamiche di mutamento funzionale e semantico in rapporto alle trasformazioni delle condizioni economiche, politiche e sociali dei contesti indagati; si è inoltre occupato dei processi di patrimonializzazione, musealizzazione e archiviazione del patrimonio materiale e immateriale di interesse etnoantropologico. Tra le principali pubblicazioni: Le fiamme dei santi. Usi rituali del fuoco nelle feste siciliane, Roma, Meltemi, 1999; Il fuoco. Simbolismo e pratiche rituali, Palermo, Sellerio, 2002; La memoria lunga. Simboli e riti della religiosità tradizionale, Roma, Meltemi, 2002; I morti e il grano. Tempi del lavoro e ritmi della festa, Roma, Meltemi, 2006; Feste dell’alloro in Sicilia, II ed., Fondazione Ignazio Buttitta, Palermo 2006; Verità e menzogna dei simboli, Meltemi, Roma, 2008; Continuità delle forme e mutamento dei sensi. Ricerche e analisi sul simbolismo rituale, Bonanno, Acireale-Roma, 2013; La danza di Ares. Forme e funzioni delle danze armate, Bonanno, Acireale-Roma, 2014. 

 

Il ciclo di seminari Antropologia dell'arte, curato da Rosario Perricone, è organizzato dall’Associazione per la conservazione delle tradizioni popolari in collaborazione con: l’Accademia di Belle Arti di Palermo – Dipartimento di comunicazione e Didattica dell’arte; la Fondazione Ignazio Buttitta, l’Università degli Studi di Palermo – Dipartimento di Culture e Società e Dottorato in Scienze umane e Dottorato in Studi del patrimonio culturale;

Di seguito il programma:

 

 

PROGRAMMA
 
GIOVEDI' 18 APRILE_ore 15.00
Accademia di Belle Arti,
Palazzo Fernandez, aula 5
Ignazio Buttitta
Ars religiosa
 
 
GIOVEDI' 9 MAGGIO_ore 15.00
Accademia di Belle Arti,
Palazzo Fernandez, aula 5
Dario Mangano

GIOVEDI' 16 MAGGIO_ore 15.00
Accademia di Belle Arti,
Palazzo Fernandez, aula 5
Marcello Faletra

GIOVEDI' 23 MAGGIO_ore 15.00
Accademia di Belle Arti,
Palazzo Fernandez, aula 5
Tiziana Migliore

GIOVEDI' 30 MAGGIO_ore 15.00
Accademia di Belle Arti,
Palazzo Fernandez, aula 5
Francesco Faeta

GIOVEDI' 6 GIUGNO_ore 15.00
Accademia di Belle Arti,
Palazzo Fernandez, aula 5
Gabriella D'Agostino
 
MERCOLEDI' 12 GIUGNO
Accademia di Belle Arti,
Palazzo Fernandez, aula 5
Maria Laura Agnello
Gli oggetti sono segni?
 
GIOVEDI' 13 GIUGNO
Museo Pasqualino, sala teatro_ore 15
Dario Tomasello
 
GIOVEDI' 20 GIUGNO_ore 15.00
Accademia di Belle Arti,
Palazzo Fernandez, aula 5
Michele Cometa
Biologia delle immagini

 

 

____________

Info:091.328060

Calendario eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
4
5
6
7
8
9
10
15
22
29
30

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti.  Chiudendo questo banner o cliccando su qualunque elemento della pagina acconsenti all'uso di cookie.