• The Antonio Pasqualino International Puppet Museum was founded by the Association for the...

  • The Antonio Pasqualino International Puppet Museum was founded in 1975 by the Association for the...

  • The Antonio Pasqualino International Puppet Museum is currently located inside the Hotel de France, a building which is particularly interesting form both an architectural and a historical point of view. It is city centre of Palermo, near the monumental Piazza Marina.Originally – in the XVIII century – the Hotel de France was the palace of the Marquis Onofrio del Castillo. It is in 1808 that it...

biblioteca fabbri
 
Inaugurazione Biblioteca Paolo Fabbri
A cura del Circolo Semiologico Siciliano
 
30 giugno 2022_ ore 11.00
Palazzo Tarallo_ via delle Pergole 74, PA

 

Il 30 giugno alle 11.00 si svolgerà la cerimonia di inaugurazione della Biblioteca Paolo Fabbri, presso Palazzo Tarallo, in via delle Pergole 74, a Palermo. Interverranno Roberto Lagalla (sindaco di Palermo), Michele Cometa (direttore Dipartimento Culture e Società, Università degli studi di Palermo), Patrizia Monterosso (Fondazione Federico II), Jaques Fontanille (Université de Limoges), Gianfranco Marrone (presidente del Circolo Semiologico Siciliano), Rosario Perricone (direttore del Museo internazionale delle marionette “Antonio Pasqualino”), Isabella Pezzini (Università di Roma – La Sapienza). Sarà presente e concluderà Simonetta Franci Fabbri, moglie di Paolo.

Dopo due anni di lavori, grazie al sostegno del Museo internazionale delle Marionette e della stessa moglie di Paolo Fabbri, la biblioteca di semiotica più grande di Europa (con più di 12.000 volumi e centinaia di faldoni d’archivio personale) apre le sue porte al pubblico, mostrando il lascito che Fabbri, insigne strutturalista italiano del Novecento, ha affidato al Circolo Semiologico Siciliano e alla guida di Gianfranco Marrone, suo allievo brillante e amico sodale.

I prestigiosi ambienti di Palazzo Tarallo, che ospitano già alcune importanti biblioteche (Pitrè, Buttitta), trovano nuova linfa, riproponendo l’atmosfera dello studio riminese dell’intellettuale, con arredi, disegni e ritratti che si trovavano nella sua abitazione privata insieme ai volumi e alle carte, di cui è stato mantenuto il criterio di catalogazione originale.

Accanto alla biblioteca, un imponente archivio, composto da più di 200 faldoni, costituito da appunti manoscritti e dattiloscritti, corrispondenze, programmi di convegni, bibliografie, estratti e fotocopie, appunti di corsi universitari, interventi a convegni, articoli di giornale. Impegnativo riassumere la brillante carriera di Paolo Fabbri, uno dei padri fondatori della semiotica mondiale, intellettuale critico fra i più avveduti a cavallo fra Novecento e Terzo millennio.

Paolo Fabbri ha insegnato in prestigiose università italiane, a cominciare da Urbino, dove ha fondato il Centro internazionale di scienze semiotiche, poi Bologna, Palermo, Venezia IUAV, Roma LUISS, Milano ILUM. Tra gli insegnamenti tenuti all’estero: Parigi, UCLA, Bogotà, Tokyo, Toronto e altri. Ha inoltre diretto l’Istituto Italiano di Cultura a Parigi, la Fondazione Federico Fellini di Rimini, il Festival di Cinema del Giallo e del Mistero di Cattolica. È stato consigliere scientifico del Prix Italia della RAI, Presidente del Festival dei Popoli di Firenze e dell’Institut de la Pensée Contemporaine dell’Université de Paris “Denis Diderot”. Ha pubblicato più di 800 titoli tra libri, saggi, articoli, introduzioni, postfazioni, curatele, interviste e traduzioni (per maggiori informazioni consulta il sito www.paolofabbri.it).

Per ricordare la sua grande apertura, la sua profonda curiosità verso il mondo, la sua attitudine al rigore scientifico e il suo incoraggiamento verso nuovi percorsi di ricerca, non poteva esserci migliore collocazione del suo lascito che la città di Palermo, dove la ricerca semiotica, apprezzata in ogni centro studi del pianeta, è assai viva e prolifica. “Attendiamo ricercatori di semiotica, linguistica e scienze umane da tutto il mondo – dichiara a Marrone – che sapranno usare e valorizzare al meglio questo lascito importante, commovente, fortemente progettuale. Ricercatori d’ogni generazione, soprattutto di quelle più giovani. Come i numerosi ragazzi che con grande entusiasmo e curiosità hanno passato un paio d’anni per portare avanti il complesso lavoro di schedatura della biblioteca e di catalogazione dell’archivio. Che sentitamente ringrazio”.

____________________________

Info: 091.328060

www.museodellemarionette.it

Seguici sui nostri canali social:

Facebook -  Museo Internazionale delle marionette Antonio Pasqualino

Instagram - @museodellemarionette

YouTube - Museo Marionette A. Pasqualino

 

Event Calendar

Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30

On line tickets

Tarfter horizontal

webapp button

scopri

WEB-BANNER bianco 2

 

The Museum on Socials

facebooktwitterinstagramYoutube-logo-square

XLV Festival di Morgana

500 morgana-01

adottapupo

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti.  Chiudendo questo banner o cliccando su qualunque elemento della pagina acconsenti all'uso di cookie.