• The Antonio Pasqualino International Puppet Museum was founded by the Association for the...

  • The Antonio Pasqualino International Puppet Museum was founded in 1975 by the Association for the...

  • The Antonio Pasqualino International Puppet Museum is currently located inside the Hotel de France, a building which is particularly interesting form both an architectural and a historical point of view. It is city centre of Palermo, near the monumental Piazza Marina.Originally – in the XVIII century – the Hotel de France was the palace of the Marquis Onofrio del Castillo. It is in 1808 that it...

Locandina presentazione 4 maggio

#presentazioniedizionimuseopasqualino
Martedi' 4 Maggio_ore 18 
Presentazione del libro 
 
 
 
 

Martedi' 4 Maggio alle ore 18 in diretta streaming dalla pagina Facebook Youtube del Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino si terrà la presentazione del libro TENUI MEDITABOR HARUNDINE.  Tiritera su titiri,totare,tituelle,calamauli e cerauli,  di Nico Staiti, pubblicato dalle Edizioni Museo Pasqualino. Intervengono Nico Staiti (Università di Bologna), Raquel Jimenez Pasalodos (Università di Valladolid), Sergio Bonanzinga (Università di Palermo). Modera Rosario Perricone (Direttore delle Edizioni Museo Pasqualino). 

 

Fin dall'antichità alcune parole, in parte di origine onomatopeica, designano, nelle fonti letterarie, degli strumenti a fiato minori e marginali, il cui tratto condiviso è che sono intesi come specialmente vicini alla natura, si ritiene appartengano a stadi primitivi dell'esistenza umana e sono usati da gente a vario titolo intesa essa pure come "primitiva" e "naturale": bambini, pastori, cacciatori, incantatori di serpenti. Questi oggetti, nominati e talvolta descritti in fonti antiche, sono poco rappresentati nelle arti figurative; qui si sono individuati e collazionati i documenti esistenti, e li si è messi a confronto con le testimonianze archeologiche e con quelle etnografiche. Gli stessi strumenti sono menzionati nei componimenti poetici di Teocrito, Lucrezio, Virgilio, Ovidio e dei loro emuli; poi sono di nuovo elencati e descritti dagli studi organologici del XVII e del XVIII sec.; infine sono ancora in uso nelle tradizioni musicali di molti luoghi: di nuovo in mano a pastori, bambini, cacciatori, incantatori di serpenti (o loro discendenti), musicisti semi-professionisti. La persistenza nel tempo di tipologie, forme, denominazioni degli aerofoni minori o marginali – e le modificazioni che esse conoscono nell'attraversare periodi storici e luoghi diversi – è il terreno su cui, concretamente, si è indagato il rapporto tra attualizzazione del mito e mitizzazione della realtà, quale viene articolandosi nella poesia, nella letteratura, nelle immagini

 

Nico Staiti
etnomusicologo e organologo, è professore ordinario nel Dipartimento delle Arti dell'Università di Bologna. Ha svolto ricerche sul campo in Italia, nei Balcani e in Marocco. Si occupa di storia, struttura e repertori degli strumenti musicali popolari (con particolare attenzione per gli aerofoni e i membranofoni), di musiche e riti dei rom, di musiche delle diaspore, di musica e genere, di iconografia musicale, di relazioni tra tradizioni orali e tradizioni scritte. Tra le sue monografie Angeli e pastori. L'immagine musicale del Natale (Bologna, 1997); Le metamorfosi di santa Cecilia: l'immagine e la musica (Lucca, 2002); Kajda: music and women's rites among Kosovarian Roma (Lucca, 2016).

 

________

Segui la diretta:
 
 
 
copertina staiti EXE 12.04

 

 

TENUI MEDITABOR HARUNDINE
Tiritera su titiri,totare,tituelle,calamauli e cerauli
di Nico Staiti
Edizioni Museo Pasqualino, Palermo 2021
Suoni&Culture n.7
ISBN 978-88-97035-71-8

 

 


 

 

Event Calendar

Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

On line tickets

Tarfter horizontal

The Museum on Socials

facebooktwitterinstagram

XLV Festival di Morgana

500 morgana-01

adottapupo

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti.  Chiudendo questo banner o cliccando su qualunque elemento della pagina acconsenti all'uso di cookie.