• The Antonio Pasqualino International Puppet Museum was founded by the Association for the...

  • The Antonio Pasqualino International Puppet Museum was founded in 1975 by the Association for the...

  • The Antonio Pasqualino International Puppet Museum is currently located inside the Hotel de France, a building which is particularly interesting form both an architectural and a historical point of view. It is city centre of Palermo, near the monumental Piazza Marina.Originally – in the XVIII century – the Hotel de France was the palace of the Marquis Onofrio del Castillo. It is in 1808 that it...

 Riti musicali locandina

 

Riti musicali e coreutici della Pasqua in Sicilia

1- 4 Aprile 2021_ore 17

 

 

 

In occasione della Settimana Santa e della Pasqua, da giovedì 1 aprile a domenica 4 aprile alle ore 17il Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino ripropone sui social web (Facebook, Youtube, Twitter e Instagram) le video presentazioni inerenti ai "Riti musicali e coreutici della Pasqua in Sicilia", tenute da Sergio Bonanzinga, Ignazio E. Buttitta e Rosario Perricone, realizzati lo scorso anno nell'ambito dell'iniziativa #ilmuseopasqualinoacasatua
 
Si tratta di un viaggio virtuale in diversi comuni siciliani alla scoperta del patrimonio culturale del territorio che posa lo sguardo sulle diverse pratiche del periodo pasquale: dal Giovedì Santo alle celebrazioni della Domenica di Pasqua. 
 
Il periodo della Pasqua – in Sicilia non meno che in altre aree dell’Europa cattolica – costituisce una straordinaria occasione per mettere in scena le risorse espressive delle comunità. Un sistema di suoni e di gesti che, come gli altri segni del tempo festivo (cibi, abiti, addobbi, ecc.), si strutturano in un modello entro cui forme variabili assumono funzioni costanti.

La liturgia della Domenica delle Palme si fonda sulla rievocazione di due diversi momenti del mistero pasquale: l’entrata di Cristo in Gerusalemme, rappresentata attraverso processioni con rami di palma e di ulivo benedetti (spesso correlate ad azioni drammatiche; e la commemorazione anticipata della Passione. Al primo momento sono associati canti musiche di giubilo, specialmente l’inno del Gloria.

Attraverso uno specifico repertorio di suoni e canti “funebri” si rievoca invece la conclusione della vicenda terrena di Gesù Cristo, culminante nelle drammatizazzioni rituali del Venerdì Santo. In numerose località il luttuoso evento si preannuncia già durante la Quaresima attraverso funzioni paraliturgiche, pratiche penitenziali e questue itineranti. I canti della Passione sono invece eseguiti da gruppi maschili, mentre le donne eseguono rosari e canti quasi esclusivamente in stile monodico, ma va oggi osservato il coinvolgimento di voci femminili anche nei cori che per tradizioni erano costituiti da soli uomini. La connotazione funebre dei riti destinati a commemorare la Passione di Cristo è anche posta in evidenza dalle particolari modalità con cui vengono mossi i fercoli nelle processioni che si svolgono, al suono delle marce funebri bandistiche, in tutta la Sicilia.

Alla caratterizzazione “funebre” dei giorni di Passione e Morte si contrappone la fase “lieta” aperta dallo scampanio del Gloria durante la messa della Resurrezione. L’esecuzione del Gloria è connotata dal risuonare a distesa di tutte le campane disponibili. Una rappresentazione rituale tuttora molto diffusa per celebrare la Resurrezione consiste nel festoso ricongiungimento tra la Madonna e il Cristo (ncontru, ggiunta, paci, ecc.). Elementi ricorrenti di queste spettacolari azioni rituali sono anche le “corse” e i giochi di stendardi, oltre alle gare fra gruppi di devoti che si sfidano in acrobatici e frenetici movimenti impressi ai simulacri (rigattiati) in alcuni paesi dell’Agrigentino.

Il repertorio sonoro-musicale e gestuale-coreutico dunque è volto a significare il rinnovarsi della vita (dell’uomo e della natura, oltreché del Dio salvatore), in opposizione ai ritmi lenti e ai suoni sommessi impiegati per rappresentare il cordoglio nei giorni della Passione.

 

 

Guarda i video su

www.facebook.com/museoantonio.pasqualino/

 

 

RITI MUSICALI E COREUTICI DELLA PASQUA IN SICILIA

1 > 4 aprile 2021 

 

 

GIOVEDI 1 APRILE_ore 17.00                                                                                                                                                
       
                     copia in conflitto D1255 La Rotta di Roncisvalle
 
I canti del Giovedì Santo
a Marineo (PA), Misilmeri (PA) e Mirto (ME)
 
 
a cura di Sergio Bonanzinga
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
   
VENERDI 2 APRILE_ore 17.00                                                                                                                                              

copia in conflitto D1255 La Rotta di Roncisvalle 1 
Suoni e gesti del Venerdì Santo:
i "Giudei" di San Fratello (ME)
i "Misteri" di Trapani
i "lamienti" di Mussomeli (CL)
 
 
a cura di Sergio Bonanzinga


 

 

 

 

 

 

SABATO 3 APRILE_ore 17.00                                                                                                                                                
 
copia in conflitto D1255 La Rotta di Roncisvalle 2
 
Tempo e spazio rifondati.
Danze cerimoniali per la Domenica di Pasqua in Sicilia
a  Ferla (SR) e Scicli (RG)
 
a cura di Rosario Perricone

 

 

 

 

 

 

 

  

DOMENICA 4 APRILE_ore 17.00                                                                                                                                            
 
copia in conflitto D1255 La Rotta di Roncisvalle 3
 
Tempo e spazio rifondati.
Danze cerimoniali per la Domenica di Pasqua in Sicilia
a Caltabellotta (AG) 
 
a cura di Rosario Perricone
 
Introduce 
Ignazio E. Buttitta
                                                     
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Event Calendar

Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30

On line tickets

Tarfter horizontal

The Museum on Socials

facebooktwitterinstagram

XLV Festival di Morgana

500 morgana-01

adottapupo

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti.  Chiudendo questo banner o cliccando su qualunque elemento della pagina acconsenti all'uso di cookie.