• The Antonio Pasqualino International Puppet Museum was founded by the Association for the...

  • The Antonio Pasqualino International Puppet Museum was founded in 1975 by the Association for the...

  • The Antonio Pasqualino International Puppet Museum is currently located inside the Hotel de France, a building which is particularly interesting form both an architectural and a historical point of view. It is city centre of Palermo, near the monumental Piazza Marina.Originally – in the XVIII century – the Hotel de France was the palace of the Marquis Onofrio del Castillo. It is in 1808 that it...

 

La Fondazione Ignazio Buttitta, in partenariato con l'INAF, Istituto Nazionale di Astrofisica – IASF Palermo, Istituto di astrofisica spaziale e fisica cosmica di Palermo, promuove il Convegno internazionale di studi "L'Uomo e il Cosmo nella storia. Paradigmi, miti, simboli", che si terrà presso le sedi di Palazzo Steri, Sala delle Capriate (18 settembre ore 9-13), del Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino (18 settembre, ore 15-19; 20 settembre, ore 9-13) e dell'Oratorio dei Santi Elena e Costantino (19 settembre).

Il convegno, organizzato con la collaborazione dell'Università degli Studi di Palermo, della Fondazione Federico II, dell'ERSU – Ente Regionale per il diritto allo studio universitario di Palermo, del Museo internazionale delle marionette, si propone quale confronto fra studiosi di diverse aree disciplinari (dalla fisica all'antropologia culturale, dalla storia delle religioni e delle tradizioni popolari alla sociologia) per analizzare, da prospettive diverse, la complessa trama di relazioni che lega la cosmologia scientifica e le concezioni "cosmiche" elaborate sia dalle culture antiche e folkloriche sia dalle società contemporanee.
È noto come le visioni del mondo e della vita connesse alle rivoluzioni scientifiche e tecnologiche che hanno contraddistinto la storia umana, quantomeno a partire dall'Età Moderna, abbiano progressivamente impoverito il ruolo occupato dall'uomo nel cosmo. L'essere umano da gorgiana "misura di tutte le cose" diventa così presenza marginale in un cosmo sempre più destituito di ogni prospettiva finalistica. A differenza del pensiero scientifico moderno e contemporaneo, le cosmologie arcaiche e tradizionali attribuivano infatti al rapporto uomo-cosmo una centralità fortemente sacralizzata connessa a una serie di implicazioni mitico-religiose e cultuali ciclicamente rinnovabili.
Sebbene alcune interpretazioni della meccanica quantistica, alla base delle teorie scientifiche contemporanee, sembrino restituire una rinnovata cosmicità all'uomo nell'ambito del rapporto dialettico tra osservatore e osservato, la loro validità rimane questione aperta e oggetto di dibattito. Anche la specificità della Terra come unico luogo in cui si manifesta la vita sembra soltanto il risultato della nostra insufficiente conoscenza; ormai è senso comune l'idea che la Terra non debba avere nulla di speciale nel contesto del cosmo. Questa "nuova" rivoluzione cosmologica ha segnato il mondo contemporaneo, ne condiziona i miti e l'immaginario ma essa richiede, al contempo, un confronto chiarificatore e proficuo con orientamenti storico-scientifici di diverso ambito epistemologico. A ciò si aggiunge come aspetti simbolici di grande interesse rinviano ancora oggi alle cosmologie tradizionali e permangono in ampi strati delle culture popolari contemporanee: dai calendari festivi, ai sistemi di credenze relative alle pratiche magico-religiose e alle rappresentazioni del sacro, emergono una serie di visioni del mondo e del cosmo "altre" rispetto ai paradigmi scientifici odierni.
Soltanto attraverso un contributo sinergicamente orientato tra vari settori delle scienze umane e sociali con le scienze cosiddette "dure" si potrà meglio intendere il valore del rapporto tra cosmo e uomo e, ne varietur, tra cosmo e storia, proponendo così validi orientamenti conoscitivi a fronte del diffuso senso di smarrimento, storico e scientifico al contempo, in cui sembrano versare la società e l'uomo contemporanei.

Comitato scientifico: Luciano Burderi (Università degli Studi di Cagliari); Ignazio Buttitta (Università degli Studi di Palermo); Michele Cometa (Università degli Studi di Palermo); Antonino La Barbera (INAF IASF Palermo); Andrea Santangelo (Università di Tübingen).

La partecipazione al convegno è gratuita previa registrazione.
Maggiori informazioni e registrazione sul sito: http://www.ifc.inaf.it/manandthecosmos/

 

Info:

Fondazione Ignazio Buttitta
+39 091 7026433 / +39 339 1852655
This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
www.fondazioneignaziobuttitta.org

Antonino La Barbera, INAF IASF Palermo
This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
+39 091 6809463
www.ifc.inaf.it/manandthecosmos/
www.facebook.com/events/2293689050699877/

Event Calendar

Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
1
2
3

On line tickets

Tarfter horizontal

The Museum on Socials

facebooktwittergoogle

adottapupo

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti.  Chiudendo questo banner o cliccando su qualunque elemento della pagina acconsenti all'uso di cookie.